Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

La storia

Nata nel 1987, SEDIT compie i suoi primi passi nel mondo della stampa editoriale su una rotativa Solna D28, stampando le testate del Gruppo RCS Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport. L'efficienza e l'affidabilità che ne connotano subito l’attività sfociano in un primo e significativo ampliamento dell'azienda.

Nel 1992 vengono realizzate strutture per ospitare nuovi macchinari, raddoppiate le linee di spedizione della Wamac ed ampliata l'area per il deposito di carta.

La costante attenzione che la SEDIT manifesta verso i più innovativi impianti stampa, conducono l'Azienda ad un nuovo ampliamento nel 2001. Si costruisce un terzo lotto per ospitare la Cromoman 50 che aumenta sensibilmente le qualità e potenzialità di stampa e colore.

Arriva, inoltre, un nuovo impianto di spedizioni per la Ferag che consente l'applicazione di MemoStick pubblicitari sulle prime pagine dei quotidiani del Gruppo RCS.

Nel 2005 entra in produzione una nuova rotativa KBA Commander per la stampa di giornali full color fino a 96 pagine. In quegli stessi anni nasce la Divisione OFFICINE DIGITALI con una Kodak Nexpress 2100 in grado di stampare su qualsiasi tipo di carta e su materiali speciali.

Nel 2006 iniziano gli investimenti per tutta la stampa in piano e la linea di allestimento per la produzione di libri, integrando le macchine di grande formato con una serie di tecnologie digitali che consentono di coprire tutte le esigenze di quantità e qualità degli editori.

Tutto questo avviene espandendo l’originario stabilimento con l’acquisizione di un contiguo opificio industriale e di uno stabilimento già operativo nel settore della stampa, nella zona industriale di Bari.